fedrotriple.it -  il sito dedicato alle motociclette Triumph e a Carlo Talamo

T I G E R     E X P L O R E R     1 2 0 0     ( M Y 2 0 1 2  - M Y 2 0 1 6)

2012 - TIGER EXPLORER 1200 - "AN ADVENTURE IS INCOMPLETE WITHOUT THE EXPLORER"
NOTA: Molte delle immagini di questa pagina sono scaricabili in alta risoluzione e posso essere utilizzate come sfondo per il vostro desktop.




2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012
Triumph Tiger Explorer MY2012




PROGETTO ed ANTICIPAZIONI

In Triumph si inizia a parlare della futura EXPLORER 1200 nel luglio del 2006 con lo scopo dichiarato di proporre al pubblico un'alternativa alla BMW R1200GS, leader incontrastata del segmento. Gli uomini di Hinckley vogliono proporre una motocicletta in grado di garantire un ottimo comfort di marcia anche per il passeggero e che possa avere di serie quello che la concorrenza offre come optional. Per attrarre il cliente la nuove Explorer avrebbe dovuto avere delle prestazioni superiori alla BMW R1200GS e, come per altri modelli Triumph, una ampia gamma di accessori originali per poter personalizzare la motocicletta secondo il proprio gusto e le proprie esigenze.

Prima della fine del 2006 sono pronti i primi bozzetti dai quali si intravede la futura Explorer, anche se la linea non è ancora definitiva:
2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
03-12-2006 - Commuter

2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
03-12-2006 - Touring


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
01-12-2006 - Diverse soluzioni per il serbatoio (senza pannello)


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
01-12-2006 - Diverse soluzioni per il serbatoio (con pannello)


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006 - Dettagli sellino posteriore


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006 - Fanale anteriore


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006 - Cupolino e paramani


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006


2006 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto
19-12-2006



Nel gennaio del 2007 nasce il team di lavoro dedicato al progetto “Explorer” che fissa i punti cardine del progetto: motore trecilindri (poteva essere altrimenti?), trasmissione finale a cardano (praticamente assenza di manutenzione), tecnologia ride-by-wire con annesso cruise control e alternatore di grossa potenza (per alimentare tutti gli accessori disponibili fra cui le selle riscaldabili). Il nuovo trecilindri da 1215cc, oltre a definire il carattere della Explorer, deve essere in grado erogare almeno 130CV. Nel settembre del 2007 le linee provvisorie della motociclette sono definite ed il team può iniziare il lavoro di sviluppo. Le foto qui sotto riportate sono relative al primo modello in scala 1:1, costruito su un telaio provvisorio, ed è rappresentativo della prima fase di sviluppo del progetto. Il serbatoio verrà ridisegnato:


2007 Settembre Triumph Explorer modello scala 1:1

2007 Settembre Triumph Explorer modello scala 1:1

2007 Settembre Triumph Explorer modello scala 1:1    2007 Settembre Triumph Explorer modello scala 1:1    2007 Settembre Triumph Explorer modello scala 1:1
Settembre 2007 - Modello in scala 1:1 della prima versione della Explorer (serbatoio da 25 lt e telaio provvisorio)



2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1

2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1

2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1  2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1 2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1

2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1  2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1  2008 Maggio Triumph Explorer modello scala 1:1
05 Maggio 2008 - Modello in scala 1:1 "definitivo" con altra versione del telaio non definitiva (serbatoio da 25 lt)



2008 Luglio Triumph Explorer modello scala 1:1

2008 Luglio Triumph Explorer modello scala 1:1
16 Luglio 2008 - Serbatoio prima versione da 25 lt definitivo (e poi scartato)



In parallelo si procede allo sviluppo della ciclistica e del nuovo propulsore. La geometria del telaio è confermata nel giugno del 2009 mentre il primo motore gira al banco nel gennaio del 2010. Pochi mesi dopo, a maggio, il primo prototipo completo è pronto per iniziare i test su strada.

Le specifiche iniziali prevedono che il serbatoio del carburante sia in grado di contenere 25 lt di benzina. Il prototipo soddisfa questo requisito, ma l'ingegnerizzazione del componente porta ad un aumento considerevole dell'ingombro rispetto ai disegni iniziali. Il serbatoio, così come è concepito, è troppo ingombrante ed appesantisce la linea della motocicletta. Il prototipo fotografato in Francia nel 2010 da un lettore di MCN (Ian Scott) mostra la prima versione del serbatoio che non entrerà mai in produzione. Queste fotografie sono anche le prime immagini viste nella rete della moto che la stampa ha già battezzato Tiger 1200 e successivamente Adventurer 1200:







Triumph Tiger Explorer 1200 - Le prime foto risalgono al 2010



Nel settembre del 2010 il team di lavoro decide quindi di ridurre la capacità del serbatoio a 20 lt e di rivederne la linea. La revisione del progetto è affidato allo studio esterno Xenophya Design che sottopone i primi bozzetti ad inizio del mese di ottobre e prima della fine del mese propone alcuni bozzetti molto vicini a quelli che sarà la moto di produzione:

2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
05 ottobre 2010 - Xenophya Design sketch 1


2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
06 ottobre 2010 - Xenophya Design sketch 2
2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
06 ottobre 2010 - Xenophya Design sketch 3


2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
06 ottobre 2010 - Xenophya Design sketch 4


2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
22 ottobre 2010 - Xenophya Design Opzione 1


2010 Triumph Explorer sketch drawings bozzetto Xenophya Design
05 ottobre 2010 - Xenophya Design Opzione 2



Il modello in clay del nuovo serbatoio viene plasmato dal personale di Xenophya tra la fine di ottobre e novembre del 2010:




29 ottobre 2010 - Xenophya Design - Modellazione del nuovo serbatoio in lavorazione


2010 Ottobre Triumph Explorer modello scala 1:1
29 ottobre 2010 - Xenophya Design - Modellazione del nuovo serbatoio in lavorazione


2010 Ottobre Triumph Explorer modello scala 1:1
Novembre 2010 - Xenophya Design - Modellazione del nuovo serbatoio concluso


2010 Ottobre Triumph Explorer modello scala 1:1
Novembre 2010 - Xenophya Design - Modellazione del nuovo serbatoio concluso



Nel gennaio del 2011, grazie al modello in clay verniciato, la linea della Explorer viene deliberata ed il progetto si avvia alla fase finale di industrializzazione.

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive

2011 Gennaio Triumph Explorer Clay modello linee definitive
Gennaio 2011 - Modello clay verniciato - Le linee della Explorer sono definite



Con luglio del 2011 anche il lavoro sulla messa a punto delle sospensioni è terminato. Nell'agosto del 2011 MCN conferma che il progetto della Tiger Adventurer 1200 (nome che poi non sarà confermato) è allo stadio finale: i prototipi oramai definitivi sono in fase avanzata di collaudo e anche l'industrializzazione del prodotto dovrebbe essere oramai terminata. Si mormora di un trecilindri di cilindrata compresa fra i 1150cc e 1180cc capace di oltre 150 CV, mentre altre voci suggeriscono che la potenza del propulsore è stata ridotta per rendere la motocicletta più fruibile. I dati definitivi saranno invece 1215cc per 137 CV.

Nel settembre del 2011 MCN pubblica una nuova foto della motocicletta, pronta per la produzione, guidata dal collaudatore Triumph già visto in occasioni delle precedenti novità Triumph. La nuova enduro Triumph è pubblicata in copertina:


 



Settembre 2011: La Triumph Tiger Explorer 1200 è praticamente pronta per la produzione





PRIME IMMAGINI UFFICIALI

La casa inglese non ha lasciato trapelare nessuna informazione sulla nuova motocicletta fino a pochi giorni prima della presentazione mondiale in occasione del salone motociclistico EICMA di Milano. Il 24 ottobre 2011 l'azienda rilascia il seguente comunicato stampa:


TRIUMPH TIGER EXPLORER 1.200cc

Forte di un successo commerciale formidabile, con risultati record per il 2011, Triumph Motorcycles festeggia l’arrivo del 110° anniversario con tre importanti novità che verranno svelate “dal vivo” a Eicma, il prossimo 8 novembre.

La novità più importante per il 2012 è la Tiger Explorer, il nuovo punto di riferimento nel mercato delle Adventure bikes.

Dopo il grande successo delle Tiger 800 e 800XC, vere e proprie best seller a livello europeo, Triumph presenta la Tiger Explorer motorizzata con un nuovo tre cilindri 1200cc con trasmissione a cardano, una motocicletta che sposta verso l’alto i riferimenti nel segmento delle Adventure Touring Bikes di grossa cubatura.

Le specifiche tecniche di questa nuova Triumph sono notevoli: ABS di serie disinseribile nella guida off-road e per la prima volta su una Triumph il “ride-by-wire”, che consente di gestire il cruise control e il traction control.

La ciclistica è affidata a un solido telaio a traliccio tubolare in acciaio abbinato a sospensioni regolabili e cerchi in lega leggera da 19” all’anteriore e 17” al posteriore, quest’ultimo montato a sbalzo sullo splendido forcellone monobraccio che ospita al suo interno la trasmissione a cardano.

Come per tutte le Triumph, per la nuova Explorer viene dato ampio spazio agli accessori, con borse rigide e morbide, selle più alte o più basse in gel e tutta una serie di “gadgets” elettronici, come i fari supplementari o le manopole riscaldabili, che possono funzionare assieme, supportati dal potente alternatore da 950w.



Tutto lascia intendere che la nuova Explorer è stata realizzata per combattere ad armi pari con la regina del mercato la BMW GS1200. L'Explorer è la prima Triumph dotata di ride-by-wire, controllo di trazione, cruise control. Immancabile l'ABS disinseribile. D'altra parte per competere con la GS e la Ducati Multistrada non poteva essere fatta scelta diversa. Rispetto ad altri competitor non è presente nessuna centralina con multimappa: i tecnici inglesi sono convinti che il nuovo trecilindri di grossa cilindrata è dotato di un'erogazione molto fluida e non necessita di mappature diversificate.

Gli esemplari di preserie sono stati presentati alla stampa in una conferenza tenutasi a Londra a fine ottobre 2011. In tale occasione è stato intervistato Paul Stroud, direttore Marketing Triumph. Ecco uno stralcio dell'intervista (da motociclismo.it):




Intervista a Paul Stroud, direttore Marketing Triumph (da Motociclismo.it)

Invitati a Londra all'anteprima della Triumph Tiger Explorer, abbiamo trovato la Casa in ottima salute. E con la nuova 1200 e le novità 2012 Hinckley spera che le cose vadano anche meglio. Ne parliamo col direttore Marketing, Paul Stroud.

La Casa inglese sta andando bene e nell’ultimo anno finanziario (da agosto 2010 ad agosto 2011) le vendite sono cresciute in maniera evidente, e con percentuali molto superiori a quelle del mercato.

La Casa dichiara che ci sono tre fattori determinanti per questo successo. Il rinnovamento e l’ampliamento continuo della gamma nonché una rete di concessionari e venditori di alta qualità. Uno dei nuovi modelli con cui la Casa inglese si appresta ad incrementare ulteriormente la propria offerta per il 2012 è la Tiger Explorer, endurona stradale di 1200 cc. Un attacco frontale alla BMW GS, una sfida molto importante per continuare anche in futuro il trend positivo Triumph.

È il momento giusto per offrire una enduro stradale di grossa cilindrata?
"Noi riteniamo di sì, e le nostre ricerche di mercato lo confermano. Questo segmento è uno dei più vitali a livello internazionale, in un contesto generale abbastanza depresso. Noi vi siamo voluti entrare dopo aver studiato bene la situazione, e il successo delle Tiger 800 ci ha dato la spinta finale. Comunque il progetto 1200 sarebbe andato avanti lo stesso da solo, anche senza i lusinghieri riscontri di mercato con le 800."

Perché uno dovrebbe scegliere una Tiger Explorer, quali sono le peculiarità che la distinguono dalla “canonica” BMW R 1200 GS?
"Intanto perché… non è appunto una GS. Poi perché è una moto totalmente nuova, mentre la GS è fuori da un po’. La linea è decisamente Triumph, con un forte family feeling che si distacca molto da quanto siamo abituati a vedere. Poi ovviamente il motore, che ha un DNA inconfondibilmente Triumph. Infine il prezzo: pur non potendolo dichiarare, vi basti sapere che sarà inferiore a quello della GS base. Tornando al fatto tecnico, la sella è la più bassa del segmento, il traction control è offerto di serie, e abbiamo fatto di tutto perché le prestazioni su strada siano le migliori della categoria."

Il motore e il telaio di questa moto saranno in futuro usati anche per altre moto, ad esempio la sostituta della attuale Sprint?
"Il motore 1200 cc sarà la base su cui nascerà una famiglia di moto, mentre il telaio non credo che lo vedremo su modelli diversi dalla tipologia che noi chiamiamo “adventure”."



Prima della presentazione all'EICMA, Triumph rilascia le prime immagini ufficiali della Explorer:


2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012

2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012





PRESENTAZIONE MONDIALE: EICMA 10-13 NOVEMBRE 2011

La nuova Triumph Explorer è stata presentata, con il claim “AN ADVENTURE IS INCOMPLETE WITHOUT THE EXPLORER”,  all’EICMA 2011 e più precisamente l’8 novembre 2011 (stand H26, pad.14, ore 12.30) la giornata riservata alla stampa ed agli operatori del settore.

In tale occasione sono svelati altri particolari del nuovo modello, confermando quanto già anticipato: ride-by-wire, cruise control, ABS disinseribile e traction control di serie. Si segnala inoltre la frizione a comando idraulico.



VIDEO UFFICIALE - Triumph Tiger Explorer MY2012 - (MP4 - 10Mb - 11 16")
 


Dal minisito dedicato alle Triumph Explorer (http://www.triumphadventure.com/it/) sono stati scaricati i seguenti wallpaper 1920x1200:

2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 Wallpaper
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Primi wallpaper pubblicati



Triumph Explorer 1200 - Informazioni Stampa EICMA 2011

La nuova Tiger Explorer è piena zeppa di tecnologie e dotazioni che offrono un livello di sofisticazione completamente nuovo nella categoria Touring Avventura. La Tiger Explorer ridefinisce le regole e ha tutto ciò che ci vuole per rendere il tuo viaggio comodo e sicuro. Ogni moto esce dalla fabbrica pronta per accompagnarti nella tua grande avventura. Telaio sofisticato con posizione di guida regolabile, nuovo potente tre cilindri da 1215cc con avanzato sistema acceleratore ride-by-wire, robusta trasmissione cardanica e ABS disinseribile di serie. E una gamma completa di accessori originali Triumph per soddisfare le tue esigenze specifiche e per affrontare a testa alta qualunque avventura.

Una Triumph con cui affrontare il mondo intero. Moto tutta nuova. Divertimento tutto nuovo. La scelta definitiva per gli amanti delle lunghe distanze. Maneggevolezza senza eguali nella sua categoria. Progettata per proseguire il viaggio oltre la fine dell’asfalto. Nuovo e raffinato tre cilindri da 1215cc, 137 CV e ampio intervallo di coppia. Con trasmissione cardanica, naturalmente. Più motore. Più telaio. La forcella regolabile da 46mm abbinata al cerchio da 19”, consente di raggiungere eccellenti prestazioni su strada e di comportarsi egregiamente su fondi irregolari e sterrati. Più capacità. Sfida direttamente il meglio della concorrenza... e vince su tutti i fronti. Più potente. Più robusta. Look minimalista e aggressivo. Nuovo sistema ride-by-wire sviluppato da Triumph. L'avventura non è completa senza l'Explorer.

TECNOLOGIA DI SERIE
La nuova Tiger Explorer è piena zeppa di tecnologie e dotazioni che offrono un livello di sofisticazione completamente nuovo nella categoria touring avventura. La Tiger Explorer ridefinisce le regole e ha tutto ciò che ci vuole per rendere il tuo viaggio comodo e sicuro – ogni moto esce dalla fabbrica pronta per accompagnarti nella tua grande avventura. Telaio sofisticato con posizione di guida regolabile, nuovo potente tre cilindri da 1215cc con avanzato sistema acceleratore ride-by-wire, robusta trasmissione cardanica e ABS disinseribile di serie. E una gamma completa di Accessori Originali Triumph per soddisfare le tue specifiche esigenze e per affrontare a testa alta qualunque avventura.

TRASMISSIONE CARDANICA
Robusto sistema di trasmissione cardanica appositamente sviluppato per la Tiger Explorer, praticamente esente da manutenzione. L'albero di trasmissione stesso è diviso in due parti metalliche separate da un componente in gomma, in modo da offrire una marcia ancora più fluida.

RIDER COMFORT
Alla base della filosofia della Tiger Explorer vi è l’impegno ad offrire il massimo comfort e controllo a prescindere dalla statura del guidatore, con un'altezza della sella regolabile da un minimo di 810 mm fino a un massimo di ben 880 mm (utilizzando la gamma di selle opzionali Triumph); e inoltre parabrezza e manubrio regolabili per ottimizzare il comfort di braccia, polsi e mani, nonché ridurre il potenziale scuotimento causato dal vento. Carica tutto il necessario per i lunghi viaggi sull'ampio piano del portapacchi, che include robusti maniglioni per la sicurezza e il comfort del passeggero. Serbatoio carburante da 20 lt. Per la massima tranquillità, il generoso vano sotto la sella offre uno spazio di stivaggio protetto da serratura extra sicura.

MOTORE COMPLETAMENTE NUOVO
Al vertice della sua categoria con 137 CV, questo tre cilindri completamente nuovo da 1215cc in grado di erogare ben 137PS e  121 Nm di coppia per gestire i sorpassi con la massima disinvoltura e assicurare un’elettrizzante distribuzione della potenza su tutto l'intervallo dei regimi. Realizzato "a partire da zero", fra i componenti specificatamente progettati e fabbricati per produrre un'eccezionale coppia motore "su richiesta" figurano la distribuzione dell'accensione, la forma dei condotti di aspirazione e scarico e la camera di combustione.

NUOVA ELETTRONICA
Nuovo e avanzato sistema acceleratore ride-by-wire che include il controllo della trazione per offrire maggiore sicurezza e cruise control per ridurre l'affaticamento del guidatore. Il sistema di controllo della trazione mantiene il pattinamento delle ruote entro i limiti di sicurezza leggendo la velocità di entrambe le ruote, insieme a numerosi parametri del motore, e regola le prestazioni per aiutare il guidatore a mantenere una traiettoria sicura. Il cruise control consente invece di impostare una determinata velocità e ridurre quindi l'affaticamento nei lunghi viaggi autostradali, oltre a ottimizzare il consumo di carburante, così da permettervi di arrivare rilassati e pronti all'avventura per il giorno successivo.

POTENZA PER GLI ACCESSORI ELETTRICI
Il generatore da 950 W della Tiger Explorer figura al vertice della categoria e consente l'impiego simultaneo di più accessori elettrici. Il generatore funziona utilizzando bobine fisse caricate da sei bobine alimentate rotanti (non da magneti come di consueto sulle moto), che sono azionate dalla frizione. Questo metodo consente di produrre maggiore potenza a regimi più bassi e di soddisfare il fabbisogno elettrico della Tiger Explorer e dei suoi accessori. Inoltre evita la necessità di sovrapprodurre corrente e dover dissipare il calore in eccesso. Tutto ciò si traduce in un minor spreco di energia, una migliore economia e un minore "assorbimento delle prestazioni" del motore. La Tiger Explorer è inoltre dotata di una presa di corrente comodamente situata vicino al blocchetto di accensione per alimentare il navigatore GPS o gli indumenti riscaldati. Un'altra presa, ubicata nei pressi della sella del passeggero, è disponibile come Accessorio Originale Triumph.

INFORMAZIONI PER IL GUIDATORE
La Tiger Explorer ti fornisce tutte le informazioni necessarie per il viaggio. La strumentazione con schermo LCD da 2" x 2,5" fa uso di interruttori, con funzione di scorrimento su/giù, sul manubrio e comprende un sofisticato computer di bordo. Le informazioni fornite sono: distanza percorsa (grazie a 2 contachilometri parziali), durata del viaggio, velocità media, consumo medio di carburante, consumo istantaneo e autonomia. Lo schermo LCD visualizza inoltre il contachilometri totale, la lettura del sistema di controllo pressione pneumatici TPMS (se in dotazione), la spia del riscaldamento sella, le informazioni del cruise control e l'intervallo di manutenzione. È inoltre inclusa la segnalazione su schermo di pericolo di ghiaccio, nonché il valore della temperatura ambiente.


La Tiger Explorer, una motocicletta come nessun’altra. Perché può essere personalizzata con gli Accessori Originali Triumph, progettati e rigorosamente testati a norma di fabbrica per poter affrontare qualsiasi percorso, anche in due. Pronta per affrontare ogni avventura.

BAULETTO ADVENTURE
Bauletto completamente impermeabile, con una capacità di 35 litri. Può ospitare comodamente un casco integrale. Serratura di massima sicurezza, coperchio in alluminio satinato e presa integrata da 12 V con connettore automatico. Offre un limite di peso di ben 10 kg e deve essere installato con l’apposita piastra scorrevole.

BORSA SERBATOIO EXPLORER
Borsa serbatoio sagomata con capacità da 15 a 18 litri, zip rovesciate, interni completamente foderati, tasca portadocumenti staccabile e copertura antipioggia. Un resistente supporto stampato garantisce un attacco sicuro con la comodità dello sgancio rapido integrato (venduto separatamente).

PARABREZZA TOURING ALTO
Parabrezza alto in policarbonato stampato a iniezione, offre un eccellente look e massima protezione dal vento, con finitura trasparente per garantire una visibilità ottimale. 50 mm più alto e 30 mm più largo del parabrezza standard, utilizza lo stesso meccanismo di regolazione.

TPMS (TYRE PRESSURE MONITORING SYSTEM)
Sensori opzionali per controllare la pressione degli pneumatici. Il TPMS consente di visualizzare sulla strumentazione la pressione attuale degli pneumatici anteriore e posteriore, segnalando così quando la pressione scende al di sotto dei valori ottimali.

SCARICO ARROW
Scarico slip-on ad alte prestazioni con rivestimento in titanio sviluppato in collaborazione con Arrow Special Parts. Dalle dimensioni importanti, è omologato per il rumore a livello europeo (conforme alla Direttiva CE 97/24 Capitolo 9). Comprende fascetta di attacco, finalino in fibra di carbonio e una speciale messa a punto della centralina elettronica del motore per ottimizzare al massimo le prestazioni.

MANOPOLE RISCALDATE
Manopole riscaldate, cablate internamente e studiate appositamente per il comando dell’acceleratore ride-by-wire Triumph. Con selettore a due temperature, queste manopole mantengono lo stesso diametro di quelle di serie. Richiede il kit di montaggio interruttori.

SELLE PILOTA E PASSEGGERO RISCALDATE
Novità Triumph, queste esclusive selle riscaldate con termostato sono indispensabili per il mototurismo affrontato in climi freddi o per viaggiare in totale comfort anche in inverno. Temperatura selezionabile e resistenze di alta qualità ed efficienza per viaggiare comodamente con qualunque temperatura. Disponibili per pilota e passeggero.

PARARADIATORE IN ALLUMINIO
Robusto pararadiatore in alluminio per un’efficace protezione contro sassi e detriti. Sviluppato congiuntamente alla nuova Tiger Explorer, questo accessorio garantisce la massima protezione, senza compromettere il vitale flusso d’aria sul radiatore. Il look viene completato con il logo Triumph inciso.

KIT DI MONTAGGIO GPS
Esclusivo kit di montaggio disegnato su misura per il navigatore Garmin Zumo 660. Resistente supporto in alluminio lavorato con macchine a controllo numerico per offrire un sistema di montaggio rigorosamente testato e sicuro, proposto con finitura anodizzata nera.

PROTEZIONE PER FARI ANTERIORI
Coprifari in policarbonato stampato a iniezione solo per uso fuoristrada. Offre una protezione completa per i fari anteriori. Comprende supporti a sgancio rapido che consentono una facile rimozione per l’uso della moto su strada.



2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 accessory
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Accessori originali





Dal sito di Motociclismo.it e Motoblog.it provengono le foto qui sotto che ritraggono la nuova Explorer nel nuovo stand Triumph all’EICMA (08 novembre 2011):


2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA 2011 Triumph Explorer 1200 MY2012 EICMA
Triumph Tiger Explorer all'EICMA 2011



2011 Triumph Explorer 1200
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Primo depliant



In occasione del salone EICMA di Milano, l'azienda inglese rende disponibile le cartelle stampa 2012 della nuova gamma, compresa la nuova Triumph Explorer 1200. Assieme alle informazioni tecniche sono rilasciate altre immagini:


2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

2011 Triumph Explorer 1200 Official photos

Triumph Explorer 1200 official images Triumph Explorer 1200 official images
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Immagini ufficiali cartella stampa



2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Immagini ufficiali cartella stampa



2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 - Triumph Tiger Explorer MY2012 - Cartella Stampa e specifiche tecniche



Nel frattempo gli esemplari di preserie, completi di accessori, sono sottoposti agli ultimi test presso la pista di prova del rinomato centro MIRA, in Inghilterra dove un chilometro sul lastricato del MIRA produce le stesse sollecitazioni di 100km su una strada normale:


2011-11-23 Triumph Explorer 1200 Test Mira Pave

2011-11-23 Triumph Explorer 1200 Test Mira Pave
2011 - Triumph Tiger Explorer test PAVE MIRA



Con un comunicato stampa, l'11 gennaio 2012 Triumph annuncia il prezzo della Explorer 1200: 15.290 Euro con ABS (disinseribile nella guida offroad), cruise control e traction control di serie. La Explorer entra in produzione nel gennaio del 2012 ed è disponibile da marzo 2012 nei colori Graphite, Phantom Black e Sapphire Blu.


Nel secondo numero della rivista interattiva Triumph “Spirit”, è presente un intervista a Simon Warburton  (product manager Triumph) e a Mark Wells (di Xenophya Design):


Nella costante ricerca della perfezione estetica e motoristica, il design della Tiger Explorer è stato ridefinito più e più volte durante la fase di sviluppo e Marl Wells di Xenophya Design ha collaborato con Triumph nelle fasi conclusive al fine di perfezionare la dinamica della moto, mantenendo la somiglianza con le Tiger 800, ma regalandole un look aggressivo e unico che intergrasse la trasmissione a cardano.

Oltre a sviluppare il design del serbatoio, Wells ha aggiunto un tocco finale alla parte anteriore della Tiger Explorer: il “becco”. Inizialmente progettato come un accessorio originale, il becco è stato presto intergrato nel design complessivo della moto.

D: Avete lavorato senza sosta affinché la Tiger Explorer fosse esattamente come la volevate. Come siete riusciti a definire i criteri per questa nuova moto?
SW: Abbiamo parlato con i proprietari di moto adventure: ci hanno detto di apprezzare molto il lato Touring delle loro moto ma che avrebbero voluto più maneggevolezza. La moto deve essere comoda e pratica per pilota e passeggero, ma soprattutto deve essere robusta ed affidabile.

D: Per questi motociclisti, quanto contavano le capacità di fuoristrada della moto?
SW: Le capacità di fuoristrada rappresentavano un fattore non primario, sebbene qualche proprietario desiderasse un minimo di fuoristrada. Gran parte dei motociclisti, però, voleva solamente poter guidare anche su strade sterrate.

D: Durante la fase di progettazione, il serbatoio della moto ha subito alcune modifiche, perché?
SW: A un certo punto abbiamo avuto l’impressione che, una volta in sella alla moto, il serbatoio fosse troppo imponente, così abbiamo deciso di modificarlo. La Tiger Explorer doveva essere perfetta, e il risultato finale parla da sé.

D: Come avete rifinito il design?
MW: Quando siamo stati coinvolti  nel progetto, ci è stato fornito un rolling chassis, ovvero un telaio completo di motore e ruota, insieme a tutti i dati CAD. Abbiamo analizzato i dati e parlato con Triumph di quale fosse lo scopo che si erano prefissati con quel design e quali invece le limitazioni, quindi abbiamo iniziato a creare un bozzetto 2D.

Ci sono volute circa sei settimane e direi più o meno 150 bozzetti, che sono stati tutti rifiniti e trasformati nel bozzetto finale approvato. Dovevamo prendere in considerazione fattori come le linee della moto, il modo in cui sarebbero stati montati i componenti e se fosse possibile produrli su larga scala. Con una stampa a dimensioni intere dalla moto abbiamo iniziato a realizzare la versione in argilla sul rolling chassis.

L’argilla è spessa soltanto 2,5 cm circa, e sotto c’è lo Styrofoam. In questo modo il peso rimane contenuto e possiamo spostare facilmente la moto per valutarla da ogni angolazione. L’argilla è un ottimo materiale perché ti consente di sentire e toccare con mano la moto come farebbe un motociclista; è importante poter montare in sella, capir come sarebbe guidarla, e anche verificare che i pannelli non interferiscano con il bloccasterzo. Anche il montaggio è importante: dobbiamo verificare cha ciascun pannello sia facile da montare e si adatti alla perfezione alla moto.

D: Ora che la moto è stata svelata, immagino proverai una bella soddisfazione?
MW: Sì. Sono andato al NEC di Birmigham con mio padre prima di Natale ed è stato bellissimo indicargli la Tiger Explorer e poter dire “E’ anche merito mio”.



RIDE-BY-WIRE e CRUSCOTTO

La nuova Triumph Explorer rappresenta, per la casa inglese, un punto di svolta: è infatti la prima motocicletta inglese che utilizza la tecnologia ride-by-wire. Ma di cosa si tratta? E come funziona?

Il ride-by-wire (letteralmente “guida tramite fili”) è una tecnologia di recente introduzione nell’ambito motociclistico: la prima motocicletta di serie ad utilizzare questa tecnologia è stata l’Aprilia Shiver 750 nel 2007.

Nella motociclette tradizionali la manopola del gas comanda tramite uno o due cavi d’acciaio il gruppo farfallato dell’iniezione o la serranda del carburatore. Questa tecnologia puramente meccanica è in uso nelle motociclette sin dai primi anni del ‘900 ed è tutt’ora la più diffusa. La tecnologia ride-by-wire permette di eliminare il collegamento meccanico tra l’acceleratore e le farfalle lasciando all’elettronica il  controllo totale sul motore.

La manopola destra del manubrio è collegata ad un trasduttore che invia alla centralina un segnale elettrico indicando la posizione e la velocità di rotazione del comando del gas. La centralina elabora il segnale valutando anche altri parametri (marcia inserita, regime motore, temperatura e pressione atmosferica) e tramite un motorino elettrico passo-passo decide di quanto aprire, o chiudere, la farfalla. 



I vantaggi di questa soluzione sono molteplici in quanto la centralina può intervenire e correggere un’eventuale manovra sbagliata del motociclista aumentando quindi la sicurezza attiva della motocicletta. Sono inoltre da segnalare il miglioramento dei consumi e la riduzioni delle emissioni.  I tecnici di Hinckley hanno approfittato di questa tecnologia per dotare la Tiger Explorer di Traction Control (controllo di trazione) e Cruise Control (controllo della velocità).

Il Traction Control mantiene il pattinamento delle ruote entro i limiti di sicurezza leggendo la velocità di entrambe le ruote, insieme a numerosi parametri del motore mentre il Cruise Control consente invece di impostare una determinata velocità e ridurre quindi l'affaticamento nei lunghi viaggi autostradali, oltre a ottimizzare il consumo di carburante.

Questa tecnologia è molto più impegnativa da sviluppare da parte del costruttore: i tempi di messa a punto della mappatura sono lunghi e sono necessari molti test per affinare il sistema. E dal punto di vista della sicurezza? La filosofia di progettazioni di questo tipo di elettronica è completamente diverso da quello di una centralina standard. E’ necessario evitare in modo più assoluto che un qualsiasi guasto (elettronico, meccanico, software) del sistema possa portare ad una situazione di pericolo (es. farfalla completamente aperta). La tecnologia Ride-by-Wire è in uso nella Formula 1 sin dagli anni ’80 e sulle automobili di produzione da oramai un po’ di anni, quindi state tranquilli che probabilmente l’auto che state guidando utilizza già questa tecnologia.

Nel caso di Triumph il sistema è composto da un doppio sensore hall sulla manopola del gas, da un nuova centralina a doppio processore (controllo + sicurezza) , dal motore passo-passo sul corpo farfallato, e doppio sensore di posizionamento della farfalla. E’ evidente come tutti i componenti di sicurezza siano raddoppiati in modo da aumentare la sicurezza del sistema.

L’utilizzo del sensore di hall al posto del potenziometro aumenta la durata del sistema in quanto non c’è un contatto fisico fra la manopola del gas ed i sensore stesso che non è soggetto a forze esterne di torsioni.



La Tiger Explorer utilizza una nuova strumentazione con schermo LCD da 2" x 2,5" che fa uso di interruttori, con funzione di scorrimento su/giù, sul manubrio e comprende un sofisticato computer di bordo. Le informazioni fornite sono:

-    spia allarme livello olio
-    temperatura ambiente
-    spia service (rivolgersi ad un concessionario per effettuare il tagliando)
-    marcia inserita
-    livello carburante
-    due contachilometri parziali (consumo medio ed istantaneo, autonomia,  distanza, tempo e velocità media)
-    orologio
-    ABS (inserito  o meno)
-    Traction control (off/Livello 1/Livello2)
-    Predisposto per indicazione pressione pneumatici
-    Spia riscaldamento sella
-    Indicazioni Cruise control







LANCIO STAMPA MONDIALE: 21 FEBBRAIO 2012

Il lancio stampa mondiale della Tiger Explorer è organizzato nel sud della Spagna e più precisamente nei dintorni di Granada. Per l'evento la casa inglese ha fatto arrivare dall'Inghilterra 44 motociclette, 10 persone dello staff Triumph UK, 3 fotografi professionisti assieme a 20 casse di materiale tecnico e 7 casse di materiale promozionale per allestire la location.

Oltre alla stampa mondiale, presente nei primi giorni dell'evento, sono organizzate delle giornate per i concessionari Triumph provenienti da varie  parti del mondo e delle giornate speciali per riviste on-line e blogger. A quest'ultime giornate sono è stato invitato anche sottoscritto. Le mie impressioni sulla nuova Explorer ed il racconto dei due giorni li trovate qui: Prova Explorer 1200.




2012 - L'invito ufficiale a partecipare al lancio mondiale per fedrotriple.it



I giornalisti arrivano nella location scelta dalla casa inglese il pomeriggio del 21 febbraio mentre il test della motocicletta è previsto per la mattina successiva. Il martedì 22 verso le 9:30 i giornalisti sono pronti per salire in sella e guidare il 1200 nel percorso previsto di circa 120 km... la mattina è fredda e le Tiger Explorer hanno la sella ed il cupolino con un sottile strato di ghiaccio: situazione ottimale per provare il nuovo traction control, le manopole e la sella riscaldabili :-)

Le immagini che vedete qui di seguito sono tratte dalla cartella stampa della Tiger Explorer che è stata consegnata agli operatori del settore in anticipo rispetto all'evento in modo da dare loro la possiblità di fare una prima conoscenza della motocicletta. La presentazione proiettata durante l'evento la trovate su questa stessa pagina più sotto (dopo le foto).


2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation
2012 triumph explorer world launch media presentation 2012 triumph explorer world launch media presentation



2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012
2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012 2011 Triumph Tiger Explorer 1200 MY2012


2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni

2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni
2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni 2012 Triumph Tiger Explorer CAD drawings disegni



Non potevano mancare le consuete foto di rito scattate in occasione del lancio: su strada, statiche, dettagli ed accessori:

2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
 


2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
 


2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa



2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa
2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa 2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa



Tutti gli accessori disponibili, con i relativi codici, sono visibili nel file pdf che potete scaricare qui:

2012 Triumph Tiger Explorer 1200 lancio stampa accessori



Durante la parte teorica che precede il test vero e proprio della motocicletta, è stata proiettata la presentazione ai giornalisti che riporto qui di seguito. Oltre alla informazioni tecniche sulla Tiger Explorer, è presentato il team che ha organizzato l'evento e si menziona il 110° compleanno dell'azienda inglese.



Riporto qui di seguito l'articolo a firma di Edoardo Margiotta e pubblicato sulla nuova rivista on-line red-live il giorno dopo del test:


Prova Triumph Tiger Explorer 1200 Redlive (di Edoardo Margiotta)

1.215 cc, 137 cv di potenza massima e una dotazione di serie quanto mai ricca: ABS, controllo di trazione, cruise control. Basteranno per conquistare un posto al sole tra le sempre più agguerrite enduro stradali? Abbiamo cercato di scoprirlo in un primo test di assaggio, sulle strade di Loja, nel sud della Spagna

L’attesa è forte, come si intuisce seguendo sui forum gli scambi di battute tra gli appassionati Triumph. E d’altra parte l’investimento su questo modello, che sancisce l’ingresso della Casa di Hinckley nel segmento delle enduro stradali di grossa cilindrata, è stato lungo e importante: il progetto Tiger Explorer 1200, infatti, è iniziato nel giugno del 2006, concretizzandosi nella formazione del team di progetto già nel gennaio successivo. Decisione meditata, dunque, e non semplice risposta a dati di mercato sempre più favorevoli a una tipologia di moto che ha nella BMW GS la sua più nota rappresentante.

LIVE Cardine del progetto Tiger Explorer 1200 è il motore tre cilindri da 1.215 cc, 137 cv di potenza a 9000 giri/min e 121 Nm di coppia a 6500, con limitatore a 9500 giri. Molte le caratteristiche degne di nota: tra quelle strutturali ricordiamo la riduzione dei componenti esterni, che ha portato ad esempio a collocare lo scambiatore acqua-olio all’interno del carter. Per aumentare l’affidabilità e l’efficienza del motore, ecco i getti d’olio sulla superficie inferiore dei pistoni e l’albero controrotante con sezione a I, più leggero. La gestione del tricilindrico è completamente elettronica, grazie al Ride By Wire integrale, che non prevede alcun collegamento fisico tra l’acceleratore e le farfalle del sistema di alimentazione, comandate da un servomotore elettrico. Due processori garantiscono rapidità di calcolo e sicurezza, ottimizzando l’erogazione del motore in tutte le condizioni di carico.

Il generatore elettrico è molto potente, 950W, più di quanto disponibile su BMW GS (720W) e Yamaha SuperTénéré; inoltre l’ingranaggio che lo collega alla frizione multidisco in bagno d’olio è montato su una ruota libera che migliora l’efficienza del sistema ed evita “fuorigiri” che sarebbero dannosi per l’affidabilità. Un aspetto, quest’ultimo, molto caro ai progettisti, che hanno esteso a 10.000 miglia (16.000 km) gli intervalli di manutenzione. La trasmissione finale ad albero cardanico sfrutta un doppio giunto: per evitare di influenzare la risposta della sospensione posteriore è vincolata a un’asta di reazione dall’aspetto decisamente massiccio.

Esemplare per completezza e logiche di utilizzo, la strumentazione della Triumph Tiger Explorer 1200 propone la classica accoppiata tra display LCD e quadrante analogico, con una serie di spie e due pulsanti a corredo. Dal blocchetto sinistro ci si muove agevolmente tra i menu, ottenendo con facilità e senza distrazioni tutto ciò che può essere interessante sapere: consumo medio e istantaneo, distanza totale e parziale, autonomia, pressione degli pneumatici (con sensori optional montati). Inoltre è possibile disattivare l’ABS, impostare il controllo di trazione su uno dei due livelli proposti o disinserirlo del tutto. Il cruise control, invece, si imposta dal blocchetto destro: un tasto per accenderlo e spegnerlo, un pulsante per fissare la velocità, aumentarla e diminuirla. Semplice, vero?

Il telaio a traliccio in tubi di acciaio mantiene evidenti punti di contatto con gli altri modelli Triumph. L’avantreno vede in azione una robusta forcella con steli di 46 mm di diametro regolabile nel precarico della molla, cerchio da 19” con disegno a razze, due dischi freno da 305 mm con pinza a fissaggio tradizionale, pneumatico Metzeler Tourance EXP 110/80. Al retrotreno, invece, il cerchio è da 17”, con pneumatico 150/70, nel solco della tradizione per questa categoria di moto. L’ammortizzatore Kayaba si può personalizzare nella risposta idraulica in estensione e nel precarico della molla: è fissato al monobraccio attraverso leveraggi che garantiscono progressività d’azione. L’ABS, come segnalato, è di serie, disinseribile.

Uno sguardo alle misure vitali della Tiger Explorer 1200: il piano di seduta è a 840 mm dal suolo, ma si alza a 860 mm intervendendo sul pratico sistema posto sotto la sella. Tra gli accessori, comunque, ci sono selle alte e basse, che permettono di spaziare da 810 a 880 mm, senza dimenticare i modelli riscaldabili e quelli con struttura in 3D Mesh, più comodi.

RIDE A disposizione dei giornalisti provenienti da tutto il mondo Triumph ha schierato le sue Explorer in tutte le configurazioni possibili, quindi con montati molti optional, tranne – chissà perché – le ruote a raggi, che non hanno trovato posto in un catalogo accessori da ben 37 pezzi. La prima parte del percorso, in autostrada, ha messo in evidenza la buona protezione offerta dal plexiglas di serie, regolabile con facilità con un’apposita slitta, ai piloti di statura fino a 175 cm: oltre conviene acquistare quello opzionale più alto. La sella standard, dall’imbottitura indovinata, è comoda e offre un buon appoggio, come le pedane, forse un po’ larghe al pari della sezione centrale della moto. Il manubrio, invece, è troppo lontano e costringe a una posizione poco naturale; bene i blocchetti elettrici, che possono non piacere agli esteti per via dell’ingombro notevole ma funzionano e sono intuitivi: tanto basta.

Lasciata l’autostrada – dove il cruise control ha mostrato la sua funzionalità, permettendo variazioni di velocità di 1 km/h per volta, quando si dice “fine tuning”… – ci inoltriamo sulle montagne, dove l’asfalto si sta rapidamente scaldando dopo il freddo della notte. La risposta delle Metzeler Tourance EXP è sempre rassicurante, anche quando si innesca qualche leggero movimento dovuto all’umidità della superficie stradale. Meno diretta la sensazione offerta dai freni, che garantiscono spazi d’arresto senz’altro adeguati ma danno l’idea di avere poco mordente nella prima fase d’intervento: si tratta, è chiaro, di una scelta di progetto orientata all’utenza turistica, che però penalizza lo “sportivo”, che magari provvederà alla prima occasione buona a cambiare le pastiglie di serie con altre più “mordenti”.

La differente configurazione dei modelli in prova – standard, con valigie laterali e bauletto, con borsa da serbatoio, fendinebbia, protezioni di vario genere, sacche morbide e semi-rigide – ha permesso di verificare come la Triumph Tiger Explorer 1200 dia il meglio con le sospensioni tarate non troppo rigide: l’ingresso in curva è più lento ma meno impegnativo, con la moto che segue diligentemente la traiettoria impostata e accetta eventuali correzioni, magari aiutate dall’opportuno intervento sulle pedane.
L’erogazione del tre cilindri è piena, per quanto non particolarmente vivace: l’estrema regolarità, però, è un pregio su questo genere di moto, anche quando, come in questo caso, impone di rinunciare a un po’ di brio. Intendiamoci, 137 cv sono davvero tanti, la coppia è generosa e le prestazioni in linea con le aspettative, tanto che ci si ritrova a velocità molto elevate persino arrampicandosi lungo le montagne… Eppure al pilota più sportivo piacerà montare il terminale di scarico Arrow optional, che a dispetto dei soli 3 cv dichiarati di potenza massima in più, regala uno spunto deciso, gustoso.

Il cambio vanta innesti precisi e una corretta spaziatura, che dalla quarta alla sesta marcia privilegia i consumi, allungando sensibilmente il rapporto finale. Bene anche la frizione multidisco in bagno d’olio: gestibile con facilità, ha un comando abbastanza morbido da azionare. Addirittura troppo scorrevole l’acceleratore: non ci sono cavi da azionare, è vero, ma forse una molla di contrasto più sostenuta avrebbe offerto un feedback più realistico.

Sul veloce l’Explorer è molto stabile: nei cambi di direzione l’inerzia dovuta alla massa si addomestica abbastanza facilmente, purché il pilota sappia cosa vuole fare. In caso contrario la risposta della moto sarà più lenta. Sullo stretto emergono i limiti (scontati) di molte moto di stazza importante: il baricentro alto, innanzitutto, costringe a “lavorare” un po’ sul manubrio e sulle pedane. Tutto, però, è sempre sotto controllo, come si conviene su una moto che si candida a diventare la compagna di lunghi viaggi.

Cento chilometri: la Tiger Explorer 1200 l’abbiamo potuta gustare ben poco. È stato un assaggio, in attesa di poterla guidare per tutta la strada che serve a scoprirne i segreti, e svelarli a voi. Il giudizio, dunque, è provvisorio e come tale deve essere interpretato. Questa Triumph ha nel motore tre cilindri e nella dotazione di serie i suoi principali punti di forza: da una parte, quindi, sfoggia una regolarità d’erogazione encomiabile, frutto dell’ottimo Ride By Wire; dall’altra offre controllo di trazione, ABS disinseribile e cruise control di serie, a fronte di un prezzo, 15.290 euro chiavi in mano (e con il pieno di benzina alla consegna…), in linea con il modello base della concorrente a cui tutti si riferiscono, ovvero la GS. Per quanto riguarda la guida, invece, Triumph avrebbe potuto osare di più: forse la durata del progetto, iniziato praticamente nel 2007, ne ha ridotto la portata innovativa. Fatto sta che per scalzare dal trono la BMW serve uno scatto, di idee e di orgoglio, che richiede davvero coraggio, e “visione”, come direbbero negli States.

Nota finale: i primi acquirenti della Tiger Explorer 1200 potranno sceglierla anche in versione lancio, con faretti fendinebbia, plexiglas touring, paramotore, paramani, paracoppa, sensore di pressione delle gomme e protezione in gomma per il serbatoio. Tutto a 16.334 euro. Per tutti, tre colori: blu, nero e grigio.





INIZIO VENDITE

La Triumph Tiger Explorer è disponibile presso i concessionari dai primi giorni di marzo 2012 e per il periodo di lancio saranno disponibili i "launch kit": si tratta di circa 1400 esemplari distribuiti nel mondo venduto al prezzo lancio di circa 16.300 euro e saranno allestite con faretti alogeni supplementari, parabrezza touring maggiorato, barre paramotore, paracoppa in alluminio, sensore di pressione degli pneumatici e protezione serbatoio in gomma. La versione "base" è in vendita a 15.290€ nel nostro paese.


M Y 2 0 1 3


La gamma MY2013 della Tiger Explorer si allarga con l'introduzione della nuova Explorer XC (con cerchi a raggi) presentata nel settembre del 2012. Il prezzo della XC è annunciato nel febbraio del 2013 (14.890€) ed è disponibile nei concessionari dal marzo 2013.

Tre sono i colori disponibili per la Tiger Explorer 2013 (Sapphire Blue, Graphite e Phantom Black) mentre la Tiger Explorer XC è disponibile nella sola livrea Khaki Green.


Presentata al TriumphLive la nuova TIGER  EXPLORER XC MY2013 (02/09/2012)

Direttamente dal Triumph Live, il più grande evento evento Triumph al mondo organizzato a Mallory Park dal 31/08/12 al 02/08/12, …eccovi la nuova Triumph Tiger Explorer XC!
2012 Triumph Tiger Explorer XC
2012 - Triumph Explorer XC (prima foto ufficiale)



Triumph Motorcycles amplia la propria gamma del segmento Adventure Touring con il lancio della nuova Tiger Explorer XC. Strizzando l’occhio allo stile della Tiger 800 XC, modello di grande successo per la casa di Hinckley, la nuova Tiger Explorer XC vanta una serie di plus che esaltano ulteriormente il suo fascino di moto da Adventure Touring.

• Cerchi in alluminio, raggi in acciaio con pneumatici tubeless. Anteriore da 19” e posteriore da 17”.
• Ride by wire, controllo di trazione, cruise control e ABS disinseribile standard.
• 137cv con 121Nm di coppia
• Paramani, fari antinebbia, puntale e barre paramotore per affrontare qualsiasi tipo di viaggio.
• Intervalli più lunghi (16.000 Km) tra una manutenzione e l’altra.
• Garanzia di due anni a chilometraggio illimitato.
• Disponibile in Khaki Green.
• Ricca gamma di accessori originali Triumph.

La vocazione off road è dichiarata dai nuovi cerchi in alluminio e dai raggi in acciaio. Mantenendo l’anteriore da 19” e il posteriore da 17”, le nuove ruote Triumph garantiscono l’incredibile maneggevolezza dell’Explorer e sfruttano tutti i vantaggi dei pneumatici tubeless. Una ruota a terra nel bel mezzo di un viaggio non è proprio il genere di avventura che cercate, ma grazie ai cerchi tubeless di Triumph potrete velocemente riprendere la strada, senza bisogno di tanti attrezzi o esperti gommisti.

Una serie di accessori standard sottolinea il carattere avventuroso dell’Explorer XC per offrire comfort e sicurezza, qualunque sia il vostro viaggio. I paramani Adventure tengono a riparo mani e comandi, mentre i performanti fari antinebbia da 55w aumentano la visibilità anche quando le uscite si protraggono fino a tardi. Le robuste barre paramotore in acciaio da 22mm e lo spesso puntale in alluminio offrono massima protezione anche sui percorsi più impegnativi. Una ricca gamma di altri 54 accessori originali Triumph è disponibile per personalizzare ulteriormente la propria XC.

La nuova Tiger Explorer XC, con motore tre cilindri da 1215cc e trasmissione a cardano, genera 137cv con 121Nm di coppia. Se al tutto aggiungiamo cruise control, controllo di trazione, ABS disinseribile e una trasmissione a cardano che richiede la minima manutenzione, abbiamo la combinazione perfetta per viaggi e avventure di lunga distanza. L’Explorer XC ha bisogno di essere sottoposta a controlli solamente ogni 16.000 km e offre una garanzia di due anni a chilometraggio illimitato.

Disponibile in Khaki Green, XC ha fatto il suo debutto al Triumph Live, il più grande festival dedicato al mondo Triumph, che si è svolto in Inghilterra a Mallory Park, nel Leicestershire, dal 31 agosto al 2 settembre. La presentazione ufficiale internazionale si terrà a Intermot, Colonia, il 2 ottobre 2012. Triumph Tiger Explorer XC sarà disponibile presso i concessionari per un test ride da marzo 2013.











2012 - Triumph Explorer XC presentazione al Triumph Live 2012 (prima foto ufficiale)



In occasione dell’EICMA 2012, il Salone Motociclistico di Milano tenutosi dal 13 al 18 Novembre, la casa inglese distribuisce la cartella stampa MY2013 all’interno della quale sono presenti altre immagini della nuova Tiger Explorer XC:

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos

Triumph Tiger Explorer XC 1200 - Official photos
2012 - Triumph Tiger Explorer XC - Prime foto ufficiali



M Y 2 0 1 4


La Tiger Explorer XC (presentata nell’Aprile 2013) e la Tiger Explorer (presentata nel febbraio del 2012) non subiscono modifiche rispetto ai modelli precedenti. Da segnalare l’inedita colorazione Crystal White per entrambi i modelli che si aggiunge alle colorazioni precedenti: Graphite e Matt Khaki Green per la versione XC con le ruote a raggi o Graphite e Sapphire Blue per il modello con ruote in lega (che può essere ordinato anche con i cerchi a raggi).

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Graphite


MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Sapphire Blue

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Sapphire Blue

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Sapphire Blue (ruote a raggi)

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Crystal White (ruote a raggi)

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Graphite (ruote a raggi)

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Crystal White

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Crystal White (ruote a raggi)

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer Crystal White (ruote a raggi)



MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Matt Khaki Green

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Matt Khaki Green

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Matt Khaki Green

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Crystal White

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Graphite

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Matt Khaki Green

MY2014 Triumph Tiger Explorer 1200
MY2014 - Tiger Explorer XC Matt Khaki Green



M Y 2 0 1 5


La Tiger Explorer e la sorella Tiger Explorer XC rimangono invariate per il 2105. Da segnalare la nuova colorazione Cranberry Red per la versione "stradale" con i cerchi in lega che si affianca alle precedenti Crystal White e Graphite mentre la Explorer XC è disponibile nelle stesse colorazioni del 2014: Crystal White, Graphite e Matt Khaki Green. Non è più disponibile la colorazione Sapphire Blue.


2014 Triumph Explorer 1200 MY2015

2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
Tiger Explorer 1200 MY2015



2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015

2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015

2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015
Tiger Explorer XC 1200 MY2015


L'ultima foto mostra una Explorer Cranberry Red con ruote a raggi, combinazione non menzionata nella cartella stampa!


2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer 1200 MY2015
Tiger Explorer 1200 MY2015



2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015
2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015 2014 Triumph Explorer XC 1200 MY2015
Tiger Explorer XC 1200 MY2015



M Y 2 0 1 6


In occasione del salone EICMA 2015 la casa di Hinckley presenta la nuova Tiger Explorer declinata in cinque versioni: tre versioni stradali XR, XRx e XRt (nel nostro paese sarà importata la sola versione XR) e due allestimenti “off road” XCx e XCa.

Le Tiger Explorer MY2016 sono state principalmente riviste nel comparto sospensioni e nella gestione elettronica. I tecnici di Hinckley hanno lavorato anche con il tre cilindri, rivisto nell’impianto di scarico e nell’alimentazione, e aggiornato alcuni particolari estetici.

Le informazioni che seguono sono tratte dal comunicato stampa Triumph Italia del 22 febbraio 2016.



Triumph Tiger Explorer XR XC MY2016
Triumph Tiger Explorer MY2016



ESTETICA

Dal punto di vista estetico la nuova Tiger Explorer si riconosce per i nuovi pannelli laterali del serbatoio e per i nuovi copri radiatore grazie ai quali l’aria viene deviata lontano dalle gambe del pilota. Nuovo anche il parabrezza regolabile elettricamente e montato di serie su tutte le versioni ad eccezione della top di gamma XCA, la quale è invece equipaggiata con il parabrezza Touring, adatto ai lunghi viaggi. Il gruppo parabrezza, faro e strumentazione trova continuità con il parafango anteriore dal design rinnovato. Per distinguere la Explorer MY2016 dal modello precedente è anche sufficiente osservare il nuovo cruscotto dotato di due display che affiancano il contagiri centrale analogico (nel modello precedente c'era un solo display).


Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer MY2016: nuovo parafango e pannelli laterali del serbatoio


Triumph Tiger Explorer XR XC MY2016
Triumph Tiger Explorer MY2016: il nuovo cruscotto


MOTORE

Tutti i modelli della gamma Explorer sono alimentati propulsore a tre cilindri in linea da 1215cc, con 12 valvole e in grado di erogare una potenza di 139 CV (+2 CV rispetto al modello precedente) a 9.300 giri e una coppia massima di 123 Nm (+2 Nm rispetto al modello precedente) a 6.200 giri. Per sfruttare al meglio tutta la potenza a disposizione, la Tiger Explorer è stata dotata di una frizione idraulica assistita che consente di ridurre le fatiche del pilota durante la guida grazie al minor sforzo necessario per azionare la leva (30% in meno di sforzo alla leva). Il nuovo gruppo frizione è accoppiato a un cambio a sei velocità con la sesta marcia a lungo rapporto che rende confortevole anche i viaggi più impegnativi e riduce il consumo di carburante, ora migliorato del 5% rispetto al modello precedente.

Tutti i modelli possono inoltre contare su un nuovo impianto di scarico che non solo migliora le performance del motore e risponde alla normativa Euro 4 ma dona anche un sound distintivo, così da aggiungere ancora più piacere all’esperienza di guida del pilota in sella alla nuova Triumph Tiger Explorer.


CICLISTICA

La misura dell'inclinazione del cannotto di sterzo passa da 24,1° a 23,1° con la conseguente variazione dell'avancorsa da 107,8 a 99,2 mm. Queste quote assieme ad altre piccole modifiche hanno aumentato la maneggevolezza delle Explorer.

La novità più importante della Explorer è sicuramente il nuovo reparto sospensioni di tipo semiattivo (versione XR esclusa che monta a forcella WP da 48 mm completamente regolabile e il mono regolabile nel precarico e nel ritorno idraulico) in grado di adattare la loro taratura in maniera continua in funzione del fondo, del peso e dello stile di guida del pilota. Le sospensioni sono facilmente gestibili dal pilota anche in movimento grazie ad un doppio pulsante posto nel blocchetto di sinistra. Comfort e controllo sono perfettamente bilanciati grazie alla forcella WP da 48mm con estensione e compressione regolabili.

Sui modelli XCx e XCA la dinamicità del telaio è enfatizzata dal nuovo sistema TSAS, Triumph Semi Active Suspension, che consente al pilota di regolare elettronicamente i parametri dello smorzamento sia della sospensione anteriore che di quella posteriore. Al variare di questi parametri il sistema adatta automaticamente il precarico della sospensione posteriore per assicurare una perfetta aderenza al terreno.

L’intera gamma monta alla ruota anteriore due dischi flottanti da 305mm con pinze radiali monoblocco Brembo a 4 pistoncini e al posteriore un disco singolo da 282mm con pinza flottante a 2 pistoncini.


Triumph Tiger Explorer XR XC MY2016
Triumph Tiger Explorer MY2016: il nuovo sistema TSAS (Triumph Semi Active Suspension)



ELETTRONICA, SOPENSIONI ATTIVE E ABS

La Explorer non è la prima a impiegare le sospensioni elettroniche semi attive ma è sicuramente l’unica maxi enduro a offrirle nell’allestismento top "XCa" insieme ad un pacchetto molto ricco tra cui citiamo il cornering ABS, i cinque riding mode, il controllo di trazione, il cruise control, l'hill hold control, i sensori di pressione degli pneumatici, il parabrezza elettrico, le manopole e selle riscaldabili e per concludere la frizione antisaltellamento.

Le Tiger Explorer XR è dotata di serie di ABS multi canale e Traction Control, mentre gli altri modelli sono dotati di ABS con Optimised-Cornering e Traction Control che, monitorando l’angolo di piega in curva, si assicurano una perfetta distribuzione della forza frenante e dell’ABS per un efficacia ottimale.

Ancor più sicurezza è offerta dalla più dotata Tiger Explorer XCA grazie all’innovativo Hill Hold Control, sviluppato da Continental, che rende le ripartenze in salita più facili, anche con la motocicletta a pieno carico, evitando di scivolare indietro: per azionarlo è sufficiente tirare la leva del freno davanti quando la moto è ferma.

La nuova elettronica, abbinata alle sospensioni semi-attive per le versioni più ricche, garantisce al pilota la possibilità di usufruire di quattro “Riding Mode”a cui sono associati specifiche tarature delle sospensioni, del traction control, dell’ABS (di tipo “Optimised-Cornering”) e della risposta del motore (gestito dal ride-by-wire).

Il pilota infatti può selezionare la modalità più congeniale alle condizioni atmosferiche e dell’asfalto, regolando così il setting della moto. Un’operazione semplice e veloce, anche durante la guida. Ciascuna modalità regola la mappatura del motore, l’intervento dell’ABS e del Traction Control e, se disponibile, lo smorzamento del sistema TSAS. Tutte le informazioni sono visualizzate nel nuovo cruscotto costituito dal contagiri centrale analogico affiancato da due display (uno in più rispetto al modello precedente).

La chiave dell’innovativo sistema TSAS (Triumph Semi Active Suspension) è l’unità centrale di controllo (CCU – Central Control Unit) e la sua unità di misurazione inerziale (IMU – Inertial Measurement Unit) che, comunicando tra loro, rilevano e rispondono al movimento delle moto.

I sensori monitorano il beccheggio, l’accelerazione verticale, l’imbardata, l’accelerazione laterale, il rollio e  l’accelerazione longitudinale. Attraverso un complesso algoritmo la CCU usa questi dati per calcolare l’angolo di piega ottimale per la motocicletta, assicurando una perfetta stabilità e ottimizzando l’intervento di ABS e traction control.


Le 5 modalità di guida

ROAD
RAIN
OFF-ROAD
SPORT
RIDER
Ideale per i lunghi viaggi. L’ABS e il Traction Control garantiscono una perfetta stabilità. Il rilascio di potenza è lineare e ottimale per superfici asfaltate. Il sistema TSAS offre un setting ottimizzato per la strada, con la sospensione posteriore molto reattiva alle irregolarità.  
Appositamente studiata per la guida su fondi bagnati e scivolosi. Il rilascio di potenza è ridotto e la risposta graduale così da rendere la moto più gestibile. Il traction control è settato in modo da ridurre al minimo lo slittamento della ruota posteriore mentre l’ABS previene il bloccaggio. Il sistema TSAS rende le sospensioni più morbide per una migliore aderenza.
Modalità che assicura una guida divertente su strade non asfaltate. La risposta dell’acceleratore è lineare mentre il traction control interviene con meno irruenza. L’ABS è settato in modo tale da non intervenire sui freni posteriori quando il pilota agisce sul pedale. Il sistema TSAS è calibrato appositamente per questa modalità, ottimizzando lo smorzamento per assicurare il pieno controllo della moto durante la guida off-road.
Esprime tutto il potenziale del motore a tre cilindri grazie a una risposta istantanea dei corpi farfallati agli input del pilota. L’ABS assicura eccellenti prestazioni dei freni su superfici asfaltate mentre  il setting Sport dedicato del traction control riduce al minimo lo slittamento della ruota posteriore con ancora più efficacia rispetto alla modalità Road. Il sistema TSAS regola le sospensioni in modo da risultare più rigide, garantendo una guida più dinamica anche su strade più tortuose.
Il setting perfetto per vivere al massimo la propria esperienza di guida. Il pilota può regolare in autonomia i parametri in modo da impostare il setting della moto secondo le proprie preferenze. Il sistema tiene in memoria i parametri selezionati, anche quando ABS e traction control sono stati impostati disattivati. Per motivi di sicurezza alla riaccensione della moto, la modalità inserita è la Road ma il pilota potrà semplicemente selezionare la modalità Rider per riattivare la configurazione salvata in precedenza.
Disponibile su tutti i modelli.
Disponibile su tutti i modelli. Disponibile su Tiger Explorer XCx e XCA
Disponibile su Tiger Explorer XCA
Disponibile su Tiger Explorer XCA



La nuova Tiger Explorer sarà disponibile nelle concessionarie italiane a partire da Marzo 2016 anche nella versione XCx Low Seat dotata di sella ribassata e sospensioni dall’escursione ridotta di 52 mm (l’altezza della sella passa così da 857 mm a soli 785 mm). Questi i prezzi annunciati da Triumph Italia:

Tiger Explorer XR – 15.300 €
Tiger Explorer XCX / XCX LOW SEAT – 17.900 €
Tiger Explorer XCA – 19.700 €



 

Tiger Explorer XR

Tiger Explorer XCX

Tiger Explorer XCA

POTENZA

139 CV @ 9,300 giri/min

139 CV @ 9,300 giri/min

139 CV @ 9,300 giri/min

COPPIA

123 Nm @ 6,200 giri/min

123 Nm @ 6,200 giri/min

123 Nm @ 6,200 giri/min

MOTORE

Tre cilindri in linea, raffreddamento a liquido

Tre cilindri in linea, raffreddamento a liquido

Tre cilindri in linea, raffreddamento a liquido

CAPACITÀ

1215cc

1215cc

1215cc

ALTEZZA SELLA

837/857mm

837/857mm

(805 – 785 mm versione Low Seat )

837/857mm

SOSPENSIONE ANTERIORE

Forcelle rovesciate WP da 48 mm,  regolabili in estensione e compressione

Forcelle rovesciate WP da 48 mm,  regolabili in estensione e compressione

Forcelle rovesciate WP da 48 mm,  regolabili in estensione e compressione

SOSPENSIONE POSTERIORE

Monoammortizzatore WP, ritorno regolabile, precarico regolabile idraulicamente. Forcellone monobraccio in alluminio pressofuso.

Monoammortizzatore WP, smorzamento semi-attivo con regolazione del precarico automatico.

Forcellone monobraccio in alluminio pressofuso.

Monoammortizzatore WP, smorzamento semi-attivo con regolazione del precarico automatico.

Forcellone monobraccio in alluminio pressofuso.

FRENI ANTERIORI

Doppio disco flottante da 305mm, pinze monoblocco Brembo a 4 pistoncini

Doppio disco flottante da 305mm, pinze monoblocco Brembo a 4 pistoncini

Doppio disco flottante da 305mm, pinze monoblocco Brembo a 4 pistoncini

FRENI POSTERIORI

Disco singolo da 282mm, pinza flottante Nissin a 2 pistoncini

Disco singolo da 282mm, pinza flottante Nissin a 2 pistoncini

Disco singolo da 282mm, pinza flottante Nissin a 2 pistoncini

CAPACITÀ SERBATOIO

20L

20L

20L

PESO A SECCO

244kg

253kg (251kg versione Low Seat)

258kg

COLORAZIONI

Crystal White

Phantom Black

Crystal White

Lucerne Blue

Crystal White

Lucerne Blue

Matt Khaki Green

EQUIPAGGIAMENTO STANDARD

ABS e Traction Control

Modalità di guida ‘Road’ e ‘Rain’

Parabrezza regolabile elettricamente

Cavalletto centrale

Immobiliser

Presa ausiliaria da 12V

Presa USB

Computer di bordo

Cerchi in lega

In aggiunta alla dotazione della XC:

Cornering- optimised ABS e Traction Control


Modalità di guida ‘Off-road’


Cruise Control


Inertial Measurement Unit


Triumph Semi Active Suspension


Indicatori a LED a disinserimento automatico


Paramani


Presa ausiliaria aggiuntiva da 12v


Manopole riscaldate


Computer di bordo

avanzato


Paracoppa in alluminio


Copri radiator in acciaio inossidabile


Barre paramotore


In aggiunta alla dotazione della XCX:

Modalità di guida ‘Sport’ e ‘Rider’

Hill Hold control

Parabrezza Touring regolabile elettricamente

Sistema di monitoraggio della pressione degli pneumatici

Kit di montaggio per borse laterali in alluminio

Selle pilota e passeggero riscaldate

Pedane lavorate

Fendinebbia a LED




Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016

Triumph Tiger Explorer XCA MY2016 Triumph Tiger Explorer XCA MY2016
Triumph Tiger Explorer XCa


Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016
Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016
Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016
Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016 Triumph Tiger Explorer XR MY2016
Triumph Tiger Explorer XR



Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016
Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016
Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016
Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016

Triumph Tiger Explorer XRT MY2016 Triumph Tiger Explorer XRT MY2016
Triumph Tiger Explorer XRT



HOME PAGE





fedrotriple.it - il sito dedicato alle motociclette Triumph e a Carlo Talamo - Copyright © 2003-2016 by Sandro Zornio
Tutti i diritti riservati -  Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari.