Andrea e 330.000 km in sella alla Guzzi 850 GTV

FedroTriple - Home Page










Questa è la storia motociclistica, arricchita con vecchie fotografie, di Andrea. Dai primi viaggi in sella alla Lambretta ereditata dal padre fino ai viaggi per mezza Europa con la fidata Moto Guzzi 850 GTV con la quale ha persorso più di 330.000 km al 30/08/2017! Lascio a lui la "parola". Buona lettura





Anni ’70. Gli anni del viaggio, reale o metaforico che fosse. Noi abbiamo sempre preferito quello reale, in moto.

Easy Rider. Avete presente quando Peter Fonda si toglie l’orologio e lo butta via prima di mettersi in strada? Bene, è così che ho sempre inteso i miei viaggi: una meta più o meno definita da raggiungere senza tempo, decidendo giorno per giorno cosa fare.


1971, 18 anni, patente A e via in giro per l’Italia con i mezzi allora a disposizione: Lambretta 150 ereditata da mio padre e Guzzi Stornello del mio amico Walter:


1971 - Andrea e la sua Lambretta 150 carica come un mulo!


A questo ne sono seguiti altri con mezzi sempre più prestanti: Gilera 124, MV 350, Aermacchi 350 e Jawa 350 (Foto 4), Honda 400 Four e Aermacchi HD 350.




Marzo 1973 - Andrea ed il Gilera 124



Andrea e la MV 350



Andrea con la Aermacchi 350 e Jawa 350



Andrea con le Honda 400 Four e Aermacchi HD 350



Andrea con le Honda 400 Four e Aermacchi HD 350




Al ritorno dal viaggio a Istanbul, la mia Aermacchi HD 350 nuova di zecca mi lasciò a piedi. Fortunatamente ero già rientrato in Italia.





Andrea con la Aermacchi HD 350 in viaggio verso Istanbul



Questo fatto mi fece capire che per viaggi a più lungo raggio, sarebbero serviti mezzi più affidabili. Fu così che nell’officina di Libero Galanti a Milano mi imbattei nella Moto Guzzi 850 GTV immatricolata nel 1972. Non posso dire che sia stato amore a prima vista. Mi sembrava grossa, pesante. Avrei preferito una moto più compatta e leggera come la BMW. Comunque mi feci convincere. La provai e una volta messa in moto dovetti ammettere che era equilibrata, docile, maneggevole, comoda, senza le vibrazioni che affliggevano molte delle sue contemporanee italiane. La sua capacità di carico, semplicemente impressionante. La moto ideale per i viaggi.

Era il 1976. La misi subito alla prova andando in Marocco passando da Tunisia e Algeria e rientrando da Spagna e Francia. Nessun problema, perfetta, affidabile. Quello di cui avevo bisogno. E così si sono susseguiti altri viaggi come quello in Spagna:





1980 - Andrea con la sua nuova Moto Guzzi 850 GTV in Spagna



e poi molti altri: Capo Nord, Islanda, Irlanda, ancora Spagna e Portogallo. Abbiamo partecipato a raduni, abbiamo seguito corse come il Bol d’Or, siamo andati all’Elefantentreffen a Salisburgo, abbiamo fatto il servizio militare e il viaggio di nozze (insieme a mia moglie Anna, ovviamente).




Anni '70 - Bold'Or







Elefantentreffen a Salisburgo




1981 - Viaggio verso Capo Nord

Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV



1983 - Islanda

Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV



1985 - Spagna e Portogallo (viaggio di nozze)

    
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV



1986 - Irlanda

Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV
Andrea Moto Guzzi 850 GTV Andrea Moto Guzzi 850 GTV




Il sodalizio continua ancora oggi seppur limitato quasi esclusivamente all’itinerario casa-ufficio e ritorno, quando il tempo è clemente. Si tratta comunque di un carico di circa 8.000 km all’anno che mina l’affidabilità di una quasi quarantenne con più di 330.000 km sulle spalle.

 




2007: Andrea con la moglie Anna e la Moto Guzzi 850 GTV con oltre 300.000 km alle spalle



Traguardi per il futuro: un coast to coast to coast negli Stati Uniti. O almeno riuscire a fare come quel signore che ho incontrato a un raduno di moto storiche sul lago Maggiore. Aveva 80 anni e partecipava al raduno con il suo Guzzi Alce che aveva comprato da giovane. Ecco, mi piacerebbe essere ancora in sella alla mia moto quando avrò 80 anni, e magari anche di più.


Un saluto a tutti i motociclisti.

Andrea Mariottini





​​​​













HOME PAGE